BookYourBeach, l’orgoglio ligure al Premio Nazionale per l’Innovazione 2017

Dopo il trionfo nella StartCup Liguria, BookYourBeach conquista anche Napoli. La startup incubata in Wylab in seguito alla vittoria di “Chiavari Crea Impresa”, ha raggiunto la finalissima del Premio Nazionale per l’Innovazione, il riconoscimento istituito nel 2003 da PNICube, l’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari, per diffondere la cultura d’impresa in ambito universitario e accorciare le distanze tra ricerca e mercato.

Pietro Oneto, Roberta Dadamo e Matteo Mazzini si sono piazzati tra i primi quattro nella categoria ICT che ha visto poi vincere “Ermes cyber security”.

“È stata un’esperienza estremamente positiva – commenta Oneto – ci siamo confrontati con diverse start up italiane, imprenditori di successo tramite incontri peer to peer, e investitori. Siamo anche orgogliosi di aver rappresentato la Liguria nella finale assoluta. Durante la due giorni di Napoli abbiamo riscosso molto interesse da parte di tutte le figure professionali ed essere selezionati da una giuria di esperti tre le migliori quattro start up ICT italiane ci gratifica molto”.

BookYourBeach è un portale che permette di prenotare un posto in spiaggia direttamente dallo smartphone. L’utente ha la possibilità di scegliere la struttura più adatta alle sue esigenze tramite un sistema di filtri per località, prezzo e servizi.

Al Premio – organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, COINOR e l’incubatore Campania NewSteel, con la main partnership di FS Italiane – hanno concorso i 65 migliori progetti d’impresa innovativa vincitori delle 17 competizioni regionali (SmartCup) che hanno coinvolto i 46 tra università e incubatori associati, vedendo la partecipazione di 2.768 neoimprenditori, per un totale di 1.031 idee d’impresa e 531 business plan presentati. Numeri che riconfermano il PNI come la più grande e capillare business plan competition italiana1,6 milioni di euro il montepremi complessivo: oltre 600.000 euro in denaro e circa 1 milione in servizi, offerti dagli Atenei e dagli incubatori soci di PNICube.

Leave A Comment