Accordo tra Wylab e Sigma NL: nasce lo “Sport Social Impact”

WYLAB E SIGMA NL UNISCONO LE FORZE PER VALUTARE L’IMPATTO
E IL RITORNO SOCIO-ECONOMICO E AMBIENTALE (SROI) DELLE AZIENDE SPORTIVE

Wylab, primo incubatore e acceleratore di startup innovative per lo sport italiano, e Sigma NL, Spin-off dell’Università degli Studi di Genova e Startup innovativa, hanno siglato oggi una partnership strategica, finalizzata allo sviluppo di progetti e di percorsi di valutazione degli impatti ambientali, sociali ed economici nel mondo dello sport.

Il team congiunto Wylab-Sigma NL si pone l’obiettivo di diventare punto di riferimento nel settore dello sport, per la valutazione delle ricadute sociali, ambientali ed economiche dell’attività sportiva.

Il primo caso pilota è stato presentato lo scorso 28 giugno, durante un incontro aperto alla cittadinanza nella sede di Wylab, a Chiavari (GE), relativamente al club cittadino, la Virtus Entella, che milita in Serie B.

Il metodo di analisi condotto, che ha visto coinvolti tutti i principali stakeholder della società chiavarese – dipendenti, atleti e famiglie del settore giovanile, tifosi, cittadini ed esercenti – si chiama Ritorno socio-ambientale sull’investimento, il quale si ispira ai principi del Social Return on Investment, o S-ROI.

Lo S-ROI misura l’impatto delle attività di un’azienda sportiva sui portatori di interesse, ossia il valore generato (espresso in termini monetari) che non compare nei bilanci economico-finanziari, proprio perché è difficile da quantificare e origina dagli effetti spesso intangibili, ma non per questo meno importanti, che le attività in questo caso di un club di calcio hanno sull’ambiente, sulla comunità e sul territorio di riferimento. In questo modo, l’organizzazione ha sia la possibilità di conoscere i propri effetti positivi, sia quella di rendicontare gli impatti negativi, in modo da attuare strategie di miglioramento continuo.

Lo Sport Social Impact è uno strumento fondamentale tanto in fase di rendicontazione quanto in chiave predittiva e di pianificazione strategica, perché consente di valutare le attività e gli investimenti sulla base dell’impatto socio-economico (non necessariamente positivo) che produrranno sul territorio e sugli stakeholder.

La misurazione degli impatti sociali è una sfida affascinante per chi lavora nello sport: con questo metodo, infatti, si raggiunge una consapevolezza del valore educativo del team, degli impatti sugli stili di vita sani e salubri, come anche una comprensione di come i valori morali, educativi e sportivi vengono trasmessi tra persone.

Ma con lo S-ROI emerge pure la modalità relativa a come gli atleti influiscono sul comportamento dei giovani e nuove leve, come anche sugli atteggiamenti dei tifosi, i programmi delle Istituzioni, le strategie e offerte dei commercianti e, non ultimo, le scelte degli sponsor e degli altri possibili finanziatori.

Il caso dell’Entella è uno dei primi esperimenti di questo genere nel nostro Paese: un’indagine talmente moderna, puntuale e innovativa che, oltre ad esser stata citata da quotidiani e tv, s’inserisce nel framework UEFA, la quale ha chiesto alle federazioni calcistiche nazionali di introdurre questo metodo di valutazione in ciascuna di esse.

Federico Smanio, CEO di Wylab, afferma: “È con grande entusiasmo che affrontiamo questo sfida insieme a Giovanni Lombardo e al suo team di Sigma NL, nel tentativo di fornire un valido supporto ai club di calcio e alle organizzazioni sportive del nostro Paese, che vogliamo aiutare nel misurare l’impatto e il ritorno dei loro investimenti, nella loro interezza. Abbiamo costruito e applicato con l’Entella un metodo estremamente innovativo, in grado di fare luce sui meravigliosi effetti intangibili che lo sport produce sul territorio, sulle persone e le città. La UEFA sta già sperimentando lo SROI ed estenderà questo metodo di valutazione alle Federazioni nazionali. I club di calcio, quindi, hanno la necessità di farsi trovare pronti e di prevedere analisi simili a quella realizzata con l’Entella. Senza dimenticare che la dimostrazione dell’impatto sociale sta già diventando una condizione indispensabile per ottenere finanziamenti dagli istituti finanziari e per attrarre gli investimenti degli sponsor”.

Giovanni Lombardo, founder di Sigma NL, osserva: “Sono felice di giungere a questa presentazione di partnership, dopo tanti anni di lavoro sul fronte della valutazione degli effetti emozionali, salutistici, educativi, ambientali di una strategia aziendale, sia profit sia non profit. Sono particolarmente positivo perché si riesce ad unire il nostro team con quello di Federico Smanio in Wylab, con un’ottica win-win e competenze amalgamabili, volte a offrire servizi più completi agli utenti. È anche un notevole cambiamento migliorativo per noi, che ci accingiamo presentare sul mercato uno strumento software innovativo basato sulla ‘Theory of change’ (la teoria del cambiamento) e un tool o strumento software appositamente studiato per valutare la forza e la propulsività di progetti, strategie, policy pubbliche e altre attività imprenditoriali private. Saremo lieti di condividere con gli utenti i risultati del nostro ‘proxy catalog’, una sorta di elenco contenente la gran parte di variabili utilizzate nel mondo per misurare e per stimare il valore delle azioni con effetti intangibili. Grazie a chiunque si vorrà confrontare con noi”.

Comments are closed.